Menu

Toronto Raptors Chris Bosh

0 Comments

Chris Bosh rivela perché “non riusciva a immaginare” di vincere un titolo a Toront.

Canotte Toronto Raptors

La partenza di Chris Bosh dai Toronto Raptors non lo ha esattamente affascinato dagli appassionati di basket a nord del confine. Quasi un decennio dopo aver respinto i Raptors per unirsi a Dwyane Wade e LeBron James con il Miami Heat, tuttavia, la relazione di All-Star dell’11 volte con la sua ex squadra è chiaramente molto, molto migliorata.

Durante un’apparizione di lunedì sulle prime cose di FOX Sports, Bosh ha spiegato che “non riusciva a immaginare” come sarebbe stato vincere un campionato a Toronto dato che i fan locali lo hanno recentemente trattato – e considerando che lui ei suoi compagni di squadra non hanno mai vinto alla grande durante il suo periodo con i rapaci.

I Raptors, ovviamente, hanno vinto il loro primo campionato a giugno.

Bosh, la scelta numero 4 della bozza annunciata del 2003, ha trascorso i primi sette anni della sua carriera a Toronto. Si è rapidamente affermato come una futura stella durante la sua stagione da principiante, e ha realizzato la sua prima partita All-Star nel 2005-06. Nonostante si sia dichiarato uno dei migliori giocatori della lega, Bosh ha portato i Raptor ai playoff solo due volte durante il suo mandato, entrambe le volte non sono riuscite ad avanzare oltre il primo turno.

La futura carriera della Hall-of-Famer è cambiata per sempre quando ha aiutato a inaugurare l’era del potenziamento dei giocatori seguendo James a South Beach per unirsi a Wade. I “Heatles” hanno vinto titoli consecutivi nel 2012 e nel 2013 e hanno fatto le finali quattro stagioni consecutive, con Bosh che si è affermato come un prototipo di grande uomo moderno. Sfortunatamente, la sua carriera è stata interrotta nel 2015, quando i medici hanno scoperto coaguli di sangue nei suoi polmoni, una condizione che alla fine lo ha lasciato incapace di essere cancellato dai medici per tornare sul pavimento.

Chris Bosh, 35 anni, è idoneo a partecipare alla Naismith Memorial Basketball Hall of Fame nel 2021.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *